Asterix

sono aperte le iscrizioni ai corsi per disabilità e discipline integrate, le sessioni sono tenute da un istruttore federale qualificato nell’ippoterapia.

il cavallo è un animale estremamente sensibile e generoso.

Grazie all’incontro con questo speciale animale abbiamo l’opportunità di relazionarci con lui in maniera quanto più diretta, semplice e spontanea, entrando in comunicazione tramite il suo linguaggio. Il cavallo grazie alla sua particolare sensibilità e alla comunicazione non verbale, percepisce in maniera sottile e profonda il nostro corpo e le nostre emozioni. Ci fa da tramite e da specchio del nostro mondo interiore, emotivo, affettivo e cognitivo. I ragazzi verranno accompagnati in questo meraviglioso percorso di scoperta, del mondo interiore ed esteriore, da un operatore e istruttore che li sosterrà e li guiderà. Nella fase a terra avranno modo di prendersi cura del loro cavallo tramite la pulizia, la preparazione e il sellaggio, avendo modo quindi di responsabilizzarsi verso di lui e verso se stessi. Mentre nella fase in sella inizieranno a sperimentare la percezione del proprio corpo in maniera nuova: più estesa, poichè il cavallo potrà diventare un’estensione del proprio corpo. Faranno ginnastica a cavallo, giochi, percorsi, e inizieranno a guidarlo dando quindi una precisa organizzazione mentale alle loro azioni che dovranno essere finalizzate alla conduzione dell’animale. Questo lavoro quindi migliora le capacità attentive, le capacità emotive, affettive,comunicative, empatiche e di autostima, la concentrazione e l’ordine mentale, la gestione dell’impulsività e le capacità fisiche di coordinazione motoria, di equilibrio e propriocettive, la scoperta del variegato mondo sensoriale che l’equitazione offre e, non per ultimo, il rispetto per questo nobile animale. L’operatore qualificato ha una vasta esperienza nell’ippoterapia ed è, inoltre, istruttore di equitazione classica. L’approccio terapeutico è:

– personalizzato, al fine di sviluppare le specifiche potenzialità individuali.

basato sulla relazione con il ragazzo.

focalizzato sul mondo emotivo.

realizzato in un setting educativo aperto.

Questo approccio apporta consolidati risultati terapeutici.

Simone Ronci